ARISTIDE BARRAUD

Aristide è nato il 17 marzo 1989 ed è originario di Massy (Parigi). Già giocatore professionista di rugby, è cresciuto nel Massy per poi trasferirsi prima allo Stade Français di Parigi, quindi ai Lyons Piacenza e al Mogliano. Ha vestito le maglie delle Nazionali francesi giovanili, ha vinto il Torneo delle Sei Nazioni con la Francia Under 20 e ha partecipato alla Coppa del Mondo del 2009 in Giappone. Ha scritto Ma non affondo (titolo originale Mais ne sombre pas), pubblicato in Francia dalle “Éditions du Seuil” nel 2017 quando è stato costretto a chiudere la sua carriera sportiva a seguito delle ferite subite negli attentati del 13 novembre 2015 a Parigi. Tra il 2018 e il 2019 ha collaborato con le riviste l’Équipe e Le Monde sia come cronista che come fotografo. Nel 2020 è stato scelto dall’artista JR per integrare la sezione Art & Images della scuola “Kourtrajmé”. Ha esposto al Palais de Tokyo per “Jusqu’ici tout va bien” per i 25 anni dall’uscita del film L’odio. Il suo lavoro di scrittura sulla fotografia argentica è anche in mostra alla galleria Dix9 di Parigi. Nel 2021 il suo progetto sull’abbattimento dell'edificio 5 della città di Bosquets a Montfermeil, ha portato a una mostra e un film intitolati Courte Vie Pleine. Nel 2022, sarà agli “Ateliers Médicis” e un libro fotografico su questo progetto sarà pubblicato dalle “Éditions du Seuil”. Attualmente sta anche lavorando a un romanzo che uscirà nel 2023.

I libri di Aristide Barraud
Gli eventi con Aristide Barraud

Copyrights © 2020 Operaincerta Editore | Vietata la riproduzione